PGT: le nostre osservazioni alla VAS


By balice - Posted on 27 Ottobre 2009

Il P.G.T. del Comune di Milano enuncia un concetto basilare e non sempre in passato percepito nella sua dovuta importanza: il concetto di città come patrimonio di tutti, come bene pubblico composto dalla totalità dei cittadini e non da pochi privati. La regia pubblica deve essere la protagonista delle trasformazioni urbane; non gli interessi ed i progetti dei privati. Fino ad oggi lo sviluppo delle città è avvenuto con andamento centrifugo, per crescite successive e per espansione edilizia della periferia: la cosiddetta espansione a macchia d'olio. Intende interrompere il Comune e modificare questa deleteria prassi di espansione urbana? Dalla lettura del P.G.T. non risulta una risposta a questa domanda che sia esplicita e comprensibile. Lo sforzo compiuto dagli uffici di pianificazione urbanistica del Comune va lodato, ma va ancora ampiamente modificato e migliorato. L'augurio di tutti, cittadini e associazioni, è quello che il Comune sappia fare tesoro delle osservazioni e dei suggerimenti emersi in questa fase di consultazione, precedente alla definitiva approvazione del P.G.T.

In allegato, punto per punto le nostre considerazioni e osservazioni al P.G.T. di Milano.

Per chi fosse interessato il P.G.T. è consultabile al sito www.milanoperscelta.it

AllegatoDimensione
Italia Nostra-osservazioni P.G.T..pdf81.92 KB


Italia nostra Milano newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!