Programma 2014


(da lunedì 24 a venerdì 28 febbraio)
Un viaggio lungo una strada "trasversale" che tocca punti imprevedibili, angoli poco noti o ignoti. Siti archeologici sconosciuti al pubblico ma pieni di straordinari reperti; un paesaggio rivisto dalle opere di architetti e artisti operanti in Grecia fino agli anni 60. Infine il nuovo Museo dell'Acropoli, sospeso su un'importante area di scavo, raccoglie capolavori straordinari: circa 4.000 oggetti d'arte. E l'isola di Hydra, con i suoi monasteri, i suoi musei, i palazzi in pietra bianca voluti da ricchi armatori nel XVIII secolo, conosciuta anche per l'atmosfera culturale degli anni 50 quando diversi artisti fecero dell'isola la loro seconda residenza. Guida culturale: Luisa Ferro
 
Cultura arabo/bizantina a Napoli e Palermo (da sabato 8 a mercoledì 12 marzo)
Il vento, la luce e l'acqua nella cultura del territorio e delle costruzioni durante il periodo della dominazione araba in Campania e in Sicilia. Un itinerario inconsueto, in treno a Napoli per cercare quanto rimane dell'arte arabo/bizantina, nelle chiese, nelle catacombe, a Castel dell'Ovo e poi, nottetempo, in nave a Palermo dove l'arte araba e bizantina sono facili da scoprire nella Cappella Palatina, alla Martorana, alla Zisa, alla Quba, al Ponte dell'Ammiraglio... e, infine, a Cefalù e a Monreale. Da Palermo si ritorna in aereo direttamente a Milano. Guida culturale: Alberto Ferruzzi
 
(da giovedì 20 a domenica 23 marzo)
Nella Capitale europea della Cultura visiteremo le vestigia romane nel Vieux Port e la chiesa fortificata di San Vittore, la più antica di Francia e tomba di numerosi santi. Visiteremo i forti ed il quartiere dell'Arsenale voluti dal Re Sole e le nuove architetture come il Palazzo del Mediterraneo di Boeri e lo splendido Museo. Un'escursione in barca ci porterà all'isola di If con il castello nelle cui prigioni si ambientò la storia del conte di Montecristo. Approfondiremo la storia della Marsiglia romana con la visita alla città d'entroterra alla quale si riferisce: Arles, recentemente fatta oggetto di grandi restauri con la sua grandiosa arena, le terme di Costantino, la cattedrale e l'interessantissimo e suggestivo cimitero romano-paleocristiano Les Alyscamps. Guida culturale: Marco Parini
 

Giordania. Fascino e mistero in una terra magica

(da lunedì 31 marzo a lunedì 7 aprile)
Un viaggio diverso dai consueti itinerari, per chi è disposto a fare una piccola camminata, a spingersi fin dove le vertigini lo consentono, per ammirare la spettacolarità di Petra. La zona archeologica, percorrendo il siq, arrivando fino al piccolo museo per poi tornare indietro. È un itinerario che proponiamo sottovoce, anche oggi che questa città è inevitabilmente diventata l'oggetto del desiderio del turismo che consuma. Arrivando nei luoghi più intimi, scopriamo che Petra non ha ancora rivelato tutti i suoi segreti. A completamento di questa esperienza, si visita l'antica Gadara, oggi Umm Qais, una delle principali città della Lega delle Decapoli, di cui entrò a far parte in epoca romana, prima di diventare un importante centro cristiano; Pella, rifugio dei primi cristiani; Jerash, l'antica Gerasa, abitata ininterrottamente da oltre 6.500 anni; Madaba, sorta sull'antico sito biblico; il Mar Morto, uno dei luoghi più straordinari al mondo. Si visita lo spettacolare deserto di Wadi Ram, con le sue oasi, i wadi e i monti di questo piccolo e sorprendente angolo di mondo. Guida culturale: Ermanno Arslan

 

Incanti d'arte e paesaggio in Versilia e Lucchesia

(da mercoledì 9 a sabato 12 aprile)
Ai piedi di una zona collinare che ha come sfondo il profilo severo delle Alpi Apuane, si adagia Pietrasanta, antico centro dove la lunga tradizione dell'arte legata al marmo si esprime ancora oggi nel Parco Internazionale della Scultura Contemporanea; tale realtà qualifica e connota intensamente questo territorio che ospita numerosi studi di artisti. Notevoli anche il Duomo, il Battistero, il Museo dei Bozzetti. A Carrara il Duomo romanico-gotico colpisce per la facciata ricca di ornamenti, con stupendo rosone. Interessante il Museo Civico del Marmo che documenta lo sfruttamento dei locali bacini marmiferi dall'antichità sino ai giorni nostri. Presso la riva del Lago di Massaciuccoli, riserva naturale, si innalza la Villa-museo di Giacomo Puccini, ricca di cimeli del famoso compositore. Testimoni delle magnificenze lucchesi del passato sono la Villa Reale di Marlia con il grande e scenografico parco e la barocca Villa Torrigiani con arredo originale e rare specie botaniche nel giardino. Guida culturale: Rosa Maria Bruni Fossati

 

Nel cuore della Svizzera tradizionale: Berna e il museo all'aperto del Ballenberg (da venerdì 25 a domenica 27 aprile)
Il centro storico medioevale di Berna, perfettamente conservato e patrimonio dell'umanità Unesco, con la cattedrale tardogotica, la Torre dell'Orologio, il Rathaus, il museo storico della città in un castello di fine XIX secolo e quasi sei chilometri di portici, con fontane e monumenti. Il museo all'aperto del Ballenberg, originale e suggestivo, riunisce storiche costruzioni civili residenziali e produttive, provenienti da tutto il territorio nazionale, qui salvate dalla distruzione, decretata dalle esigenze della modernità. Ogni edificio è un museo a sé stante della vita urbana, rurale, produttiva, artigianale, con allestimenti curatissimi ricchi di suppellettili, arredi, stoviglie, attrezzi e abiti originali. Guida culturale: Paolo Volorio

 

Romania: i monasteri della Bucovina, Bucarest ed Iasi

(da giovedì 1 a lunedì 5 maggio)
Sorgono isolati nelle valli vicino al confine con l'Ucraina i monasteri dipinti della Bucovina meridionale, decorati da affreschi dedicati alla redenzione e alla dannazione, splendenti di colori tra colline nebbiose ricoperte di abeti: sono i gioielli della Moldavia, patrimonio dell'Unesco e importanti centri spirituali della chiesa ortodossa rumena. Bucarest, col suo centro antico e importanti musei e Iasi, col maestoso Palazzo della Cultura. Guida culturale: Maria Vittoria Jonutas Puscasiu

 

Castelli ed antiche pievi carolingie in Alto Adige Occidentale e nella Svizzera dei Grigioni (da giovedì 8 a domenica 11 maggio)
Uno splendido percorso tra castelli, borghi, chiese e monasteri medioevali tra le Alpi. Il viaggio inizierà con Castelpietra e l'incredibile cittadella fortificata di Beseno. Risaliremo la Val di Non, fermandoci a San Romedio nel ricordo di san Vigilio e della leggenda dell'orso. Bolzano con il suo centro storico ed il recentissimo Museion. Merano, il Castello di Tirol, culla storica del ducato, le chiese e le abbazie carolingie della Pusteria, la città fortificata di Glorenza, crocevia di commerci medioevali sulla via dell'Impero, Castel Coira con la più grande collezione di armi medioevali. Il monastero di Mustair e la via alpina dei Grigioni ci riporterà a casa. Guida culturale: Marco Parini

 

Giardini e ville sulle colline del Chianti e Palazzo Strozzi mostra Pontormo e Rosso Fiorentino (da giovedì 15 a sabato 17 maggio)
Un viaggio sulle colline fiorentine e del Chianti, in occasione della fioritura degli iris a Firenze, visitando alcune tra le più belle ville Medicee ed altre proprietà private intorno a Firenze, sedi di importanti aziende vitivinicole. A Sesto Fiorentino, infine, alla Villa Medicea di Castello, visita all'Accademia della Crusca, con un bel giardino all'italiana. A Firenze visiteremo anche la mostra di dipinti del Pontormo e Rosso Fiorentino, famosi pittori toscani del '500. Guida culturale: Luigi Marzotto Caotorta

 

ANNULLATO Tesori sconosciuti del Mendrisiotto (mercoledì 21 maggio)
A Ligornetto la Casa-museo dello scultore Vincenzo Vela, attorniata da un parco, perfettamente restaurata e recentemente riallestita da Mario Botta, conserva numerosi gessi monumentali, fra i quali il famoso "Spartaco", riferiti in prevalenza a personaggi del nostro Risorgimento. A Méride, borgo adagiato in una verde e amena valletta, nell'antica casa comunale, Mario Botta ha allestito lo straordinario Museo dei fossili marini ritrovati sull'adiacente Monte S. Giorgio. Chiude la giornata una breve sosta a Lugano per visitare la moderna chiesa di S. Nicolao della Flue con le suggestive vetrate policrome di Willy Kaufmann. Guida culturale: Giovanni Fossati

 

Abbazie nel milanese (sabato 24 maggio)
Per il Ciclo di Conferenze e Visite per i nostri Soci "Siti antichi e poco noti di Milano e dintorni" proponiamo una giornata dedicata alla visita delle bellissime abbazie nei dintorni di Milano: Santa Maria in Calvenzano, Viboldone, Mirasole e Chiaravalle. Guida culturale: Marco Parini

 

Il Molise, terra dei Sanniti (da martedì 27 a sabato 31 maggio)
Il Molise, giovane regione poco conosciuta, si identifica storicamente con l'antico Sannio. A partire dal III secolo a.C. subì l'invasione dei Romani, che crearono le loro colonie nei principali centri abitati già esistenti (Isernia e Venafro). Alla caduta dell'Impero Romano, il territorio molisano fu devastato dai Goti (535-553), e poi incluso nel Ducato longobardo di Benevento. Visiteremo l'eccezionale Abbazia di San Vincenzo al Volturno, con un ciclo di affreschi altomedioevali tra i più importanti in Europa; Sepino, l'antica Saepinum, che conserva intatto il fascino della città romana; Pietrabbondante, pittoresco paesino dove si può ancora ammirare un magnifico teatro sannita miracolosamente scampato agli assalti del tempo; Badia di S. Maria di Canneto, di epoca longobarda... A seguire gli antichi tratturi, collegamenti naturali tra i territori molisani e pugliesi, larghi sentieri erbosi, pietrosi o in terra battuta, a fondo naturale, originatosi dal passaggio e dal calpestio degli armenti. Guida culturale: Alberto Ferruzzi

 

Lago di Garda: un intreccio di natura, arte e storia (giovedì 5 giugno)
Un percorso attraverso i secoli. Si parte dalla Villa Romana di Desenzano (I-IV sec.) con i suoi numerosi reperti e gli interessanti e ben conservati mosaici. Nella verdeggiante Isola di Garda, dove S. Francesco nel ‘200 fondò un romitorio, si visita l'imponente Villa Cavazza in stile gotico-veneziano, ed il suo grande parco. Si conclude la giornata a Gardone Riviera al Vittoriale, famosa dimora di Gabriele D'Annunzio negli anni 20 e 30 del '900. Guida culturale: Giovanni Fossati

 

Viaggio Musicale a Salisburgo. Il Festival di Pentecoste con Verdi e Rossini (da sabato 7 a martedì 10 giugno)

Un viaggio nella bellissima Salisburgo in occasione del Festival di Pentecoste per assistere a magnifici concerti: Libera me di Giuseppe Verdi per soprano, coro e orchestra e Stabat mater di Gioacchino Rossini, quartetto di soli, coro e orchestra, diretti da Antonio Pappano e l'Otello di Rossini diretto da  Jean Christophe Spinosi, con John Osborn, Cecilia Bartoli, Barry Banks. Non mancherà una visita alla città e ai suoi bellissimi monumenti: la Residenz, residenza ufficiale degli arcivescovi-principi; la Franziskanerkirche, chiesa conventuale dei francescani con bel portale romanico; St. Peter Erzabtei, vasto complesso a tre corti di impianto romanico; i Mirabellgarten, splendidi giardini barocchi; la città vecchia con la Mozart Wohnhaus, casa abitata da Mozart. Visita a Werfen, grazioso paese fondato nel 1190, con bella piazza del mercato, dominato dal Castello Hohenwerfen. Critico musicale: Stefano Torelli 

 

 

Il gioiello segreto: Medioevo e Barocco sul lago d'Orta (sabato 14 giugno)

Il Cusio offre un ambiente quasi intatto di straordinario fascino paesaggistico e culturale: Orta San Giulio, ville e palazzi barocchi, il Broletto, affrescato all'esterno; l'Isola di San Giulio, con la basilica romanica, case e ville. Tesori ignoti offrono i paesi attorno: Armeno la sua chiesa romanica; Miasino la grandiosa chiesa di San Rocco e la Villa Martelli-Nigra; Carcegna la chiesa barocca di San Pietro; Ameno i palazzi Solaroli e Tornielli (ora municipio, col giardino ottocentesco) e numerose chiese; Vacciago la squisita chiesetta di S. Anna e Casa Calderara (museo del pittore omonimo); e il suggestivo borgo di Corconio, patria del pittore Giorgio Bonola, protagonista della Roma barocca. Guida culturale: Paolo Volorio

 

Case Museo Lombarde (mercoledì 18 giugno)
Per il Ciclo di Conferenze e Visite per i nostri Soci "Siti antichi e poco noti di Milano e dintorni" proponiamo una giornata dedicata alla visita dell'affascinante Casa Museo di Ugo da Como a Lonato, della spendida cornice di Villa Arzaga e a Montichiari alla prestigiosa quadreria della Fondazione Lechi e il Castello Bonoris. Guida culturale: Pier Fausto Bagatti Valsecchi

 

La Scozia del Nord con i suoi castelli e gli incantevoli paesaggi delle Highlands e delle Orcadi (da lunedì 23 a lunedì 30 giugno)
Il viaggio inizierà con la visita ad Edimburgo, seguirà Inverness con il castello di Urquart e Cawdon ove si ambientò la tragedia di Macbeth. Seguiremo la costa nord orientale sino a John o'Groats per imbarcarci per le Orcadi ove visiteremo l'antica Kirkwall con la Cattedrale di San Magnus e compiremo il circuito archeologico di Mainland. Proseguiremo discendendo la costa nord occidentale ove visiteremo il famoso castello di Eilean Donan, il giardino di Kuverewe, Kilmur con il suo affascinante museo etnografico, il castello dei MacDonald ad Armadale Bay, la suggestiva Staffin Bay, Fort William e di nuovo ad Edimburgo per un'ultima visita. L'intero giro della Scozia del Nord con i suoi paesaggi resi famosi da tanti film. Guida culturale: Marco Parini

 

Viaggio in Germania, dal passato romanico al futuro germanico

(da mercoledì 17 a domenica 21 settembre)
I viaggi in Germania sono sempre organizzati da Claudio Cassetti con una prospettiva che supera la stretta finalità turistica in senso tradizionale. Non soltanto visite ad importanti musei, non soltanto pellegrinaggi a famosi monumenti, ma anche conoscenza di aspetti sociali e culturali; esame di condizioni politiche passate e future; considerazioni sulla produzione industriale ed edilizia di una Germania che cresce e si sviluppa e non sempre in modo convincente. Quest'anno effettueremo un appassionante viaggio nel tempo, dalle cattedrali romaniche alle case a traliccio di Hildsheim, dallo splendido giardino barocco di Hannover ad Amburgo, fucina del Novecento e del futuro, con le case dalle pareti di alghe, con la Hafencity, dove strutture in vetro si fondono perfettamente coi tipici mattoni rossi dei vecchi depositi e dove grandi architetti stanno attuando una trasformazione radicale di 155 ettari di aree portuali dismesse. Per concludere lentamente con la Lubecca della Hansa e di Thomas Mann. Serata musicale con un concerto di Haydn. Guide culturali: Claudio Cassetti

 

ANNULLATO Da Kiev, con le sue vestigia medioevali ed i suoi musei, ad Odessa ed alle ville dell'epoca zarista in Crimea (da mercoledì 24 a martedì 30 settembre)
Kiev conserva il fascino della grande capitale storica. Un tempo della Rus' medioevale ed ora dell'Ucraina. La cattedrale di Santa Sofia, il Palazzo Marinsky, la chiesa di San Michele, i musei della storia della Russia e le antiche strade del centro storico. Seguirà il trasferimento in Crimea con le sua pagine di storia, le battaglie, il ruolo dell'Impero Ottomano in uno splendido paesaggio marino con la riviera delle residenze della nobiltà zarista. Visiteremo Odessa, Sebastopoli e la splendida Jalta. Guida culturale: Marco Parini

 

La Mostra del Veronese. Verona e le ville Venete

(da venerdì 26 a domenica 28 settembre)

A Verona per la bellissima Mostra di Paolo Caliari detto il “Veronese” al Palazzo della Gran Guardia e un itinerario nel centro storico della città per approfondire l’epoca Rinascimentale, ma non solo: la pala del Mantegna a San Zeno Maggiore, Castelvecchio, Palazzo Bevilacqua e Palazzo Canossa, progetti di Sanmicheli, Case Mazzanti (la Urbs Picta), Palazzo Giusti, archetipo dei giardini rinascimentali, con fontane, grotte, statue mitologiche e il labirinto; il Museo Archeologico, con reperti della Verona romana; il Duomo; le Arche Scaligere, monumentali tombe dei signori di Verona; Villa La Mattarana, affrescata nel XVI secolo (scuola del Veronese) con il suo meraviglioso parco. Visita alle splendide Ville venete di Verona, nate con la fine dell’egemonia dei Signori della Scala, quando la Repubblica di Venezia favorì l’investimento fondiario e i patrimoni delle famiglie nobili vennero investiti nei poderi di campagna con la conseguenza che le vecchie case padronali  si tramutarono  in incantevoli  ville sfarzose, ricche di statue e  affreschi: Cà Vendri a Quinto di Valpantena, opera esemplare tra le ville venete del primo Cinquecento, costruita dalla scuola dell’architetto Sanmicheli, con un parco all’inglese e una cappella di famiglia; Villa Allegri Arvedi a Cuzzano, magnifico edificio barocco; Villa Quaranta a Pescantina, villa seicentesca con begli affreschi e decorazioni, oggi albergo e centro benessere, immersa in un ampio parco giardino con laghetto. Guida culturale: Marco Parini

 

Novara e il Novarese: una realtà da scoprire (giovedì 2 ottobre)
Città di impronta ottocentesca, dal fascino discreto, dominata dall'ardita e slanciata cupola Antonelliana della Basilica di S. Gaudenzio che, assieme al Duomo, conserva splendide opere pittoriche di Gaudenzio Ferrari. Insigne il Battistero paleocristiano del V sec. che racchiude uno dei più importanti cicli di affreschi proto-romanici di derivazione carolingia esistenti nell'area padana. La giornata termina uscendo dalla città per visitare, nei pressi del Fiume Sesia, l'interessante Abbazia di S. Nazzaro, fondata nell'XI sec., periodo a cui risale il possente campanile; nella chiesa, di forme gotico-quattrocentesche, e nel chiostro, notevoli gli affreschi del XV secolo. Guida culturale: Giovanni Fossati

 

La Festa del Vino in Repubblica Moldova. Chisinau, Orhei e Tighina 

(da sabato 4 a giovedì 9 ottobre)
La 13° edizione della "Festa del Vino" sarà organizzata dalle Associazioni del Settore Vitivinicolo. L'evento avrà luogo dal 3 al 5 ottobre 2014 a Chisinau. La "Festa del Vino" si celebra in Moldavia dal 2002, ed è la festa più importante del Paese. Sarà l'occasione per visitare questa repubblica poco conosciuta, dalla natura incontaminata, con interessanti musei d'arte popolare, antiche fortezze, monasteri rupestri, città medioevali. Guida culturale: Maria Vittoria Jonutas Puscasiu

 

Milano romana 1 (giovedì 9 ottobre)
Per il Ciclo di Conferenze e Visite per i nostri Soci "Siti antichi e poco noti di Milano e dintorni" proponiamo una mattina dedicata alla scoperta dell'affascinante Milano romana, tra la Basilica di Sant'Eustorgio, il Museo Diocesano, l'Anfiteatro romano e la Basilica di San Lorenzo. Guida culturale: Ermanno Arslan

 

Lungo la via Francigena: in Val di Susa sulle orme del pellegrinaggio medievale (sabato 11 e domenica 12 ottobre)
Il viaggio tocca alcune delle soste dei pellegrini che si recavano a Compostella e in Francia: l'Abbazia di S. Antonio di Ranverso, gioiello romanico-gotico, Avigliana, con il nucleo medioevale murato dominato dal castello, ricco di portici e torri. All'imbocco della valle, sulla vetta del Pirchiriano, la Sacra di S. Michele, (XI secolo), con il convento, lo scenografico scalone "dei morti", il portale Dello Zodiaco, e la chiesa, romanico-gotica. I centri di Almese (ricetto e torre), San Giorio e Bussoleno (castello, mura e antiche case). A Susa tracce dell'epoca romana, ma soprattutto medioevali: la cattedrale di S. Giusto, le chiese di S. Saturnino e di S. Maria Del Ponte, la casa De'Bartolomei, il castello di Adelaide. Ultima tappa l'Abbazia della Novalesa, altomedioevale, con le antichissime cappelle del complesso. Guida culturale: Paolo Volorio

 

Cremona tra palazzi, chiese e nuovi spazi per la musica

(mercoledì 15 ottobre)
La città rivela il suo millenario passato nell'impianto urbanistico di origine romana, nel complesso medievale della cattedrale romanica affiancata dall'imponente campanile (il Torrazzo) e dal battistero ottagonale, nel complesso rinascimentale dell'abbazia di S. Sigismondo, nelle residenze barocche. La secolare tradizione musicale si esprime nel Teatro Ponchielli dalle linee neoclassiche, nelle botteghe di liuteria e nelle recentissime realizzazioni del Museo del Violino, tecnologicamente all'avanguardia, e dell'auditorium, capolavoro d'architettura e di ingegneria acustica. Guida culturale: Rosa Maria Bruni Fossati

 

Borgogna, Languedoc e Provenza: medioevo e Viollet-le-Duc

(da domenica 19 a domenica 26 ottobre)
Si parte da una lettura del restauro del Castello Sforzesco di Milano, del Beltrami, che testimonia le scelte di Viollet-le-Duc... E il viaggio prenderà inizio dalla sua prima opera, l'Abbazia di Vèzelay (Yonne), in Borgogna, per raggiungere Saint Emilion, con vigneti storici dagli splendidi colori autunnali, Perigueux, con la cattedrale di Saint Front, prototipo dell'architettura romanica del Pèrigord, che non siamo riusciti a vedere nel 2011, Mazère, con l'imponente castello feudale di Roquetaillade. Ritornando infine verso l'Italia, si toccheranno Carcassone, cuore del viaggio, Saint-Sernin, dell'XI secolo, a Tolosa, Narbonne (il suo municipio esempio di edificio civile) e Avignone. Si visiterà la magica città di Aigues Mortes, con la sua cinta muraria intatta (non restaurata da Viollet-le-Duc) datata XIII secolo. Infine ad Albenga i restauri dell'architetto Alfredo d'Andrade, fortemente influenzato da Viollet-le-Duc. Guida culturale: Ermanno Arslan

 

La Ca' Granda (Università Statale): i suoi tesori nascosti

(mercoledì 5 novembre)
Per il Ciclo di Conferenze e Visite per i nostri Soci "Siti antichi e poco noti di Milano e dintorni" proponiamo un pomeriggio dedicato alla visita della Ca' Granda, con i suoi cortili, la Pinacoteca dell'Ospedale, il Capitolo d'Estate e il Capitolo d'Inverno, sede dell'Archivio Storico, la Chiesa della B.V. Annunciata e la Cripta, sacrario delle Cinque Giornate di Milano. Guida culturale: Paolo Volorio

 

Malta, Renzo Piano e Gozo (da mercoledì 12 a domenica 16 novembre)
Il nuovo volto di La Valletta, grazie agli interventi di Renzo Piano; megaliti preistorici; testimonianze fenice, cartaginesi, romane; memorie cristiane da S. Paolo ai Cavalieri dell'Ordine Ospedaliero di S. Giovanni di Gerusalemme; la grande presenza del Caravaggio; i ricordi ancor vivi della colonizzazione inglese ed un paesaggio incantevole: 7.000 anni di storia da scoprire in meno di una settimana. Guida culturale: Luisa Ferro

 

Parigi, tra Medioevo e Rinascimento

(da venerdì 5 a lunedì 8 dicembre)
Una Parigi magica e particolarmente affascinante, con i mercatini e gli addobbi natalizi nell'antico quartiere del Marais, i suoi musei, le novità architettoniche. Un viaggio alla scoperta del suo antico e poco conosciuto splendore medievale e rinascimentale: Place des Vosges, uno dei primi esempi di pianificazione razionale urbana in Francia; l'Hotel Carnevalet, il Museo della storia di Parigi; l'Hotel de Soubise, palazzo nobiliare, oggi sede degli Archivi Nazionali francesi; la Crypte Archeologique che offre un panorama unico sull'evoluzione urbana e architettonica dell’Île de la Cité; la chiesa di St. Sulpice, che documenta i mutamenti di gusto tra il XVII e il XVIII secolo; il Musée National du Moyen Age et Thermes de Cluny, un meraviglioso museo dedicato all’arte medievale ospitato all’interno delle spettacolari terme gallo-romane e nel magnifico Hôtel de Cluny; la Cappella e tomba del Cardinale Richelieu alla Sorbonne e il Panthéon. Spettacolo di balletto all'Opera Garnier, uno dei più celebri teatri al mondo, magnifico e sfarzoso, tra i simboli culturali della città. Guida culturale: Marco Parini

 

Fonderia Artistica Battaglia e Villa Simonetta (Giovedì 11 dicembre)
Proponiamo un pomeriggio dedicato alla visita della storica Fonderia Artistica Battaglia, dove sono conservate numerose opere di artisti italiani e stranieri che si sono avvicendati fin dal 1913, e dove in questo periodo è in corso la realizzazione di una grande scultura. Visiteremo infine Villa Simonetta, costruita nel 1400 per Gualtiero Bascapè, cancelliere di Ludovuico il Moro, oggi sede della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado. 

 

Capodanno a Istanbul

(da lunedì 29 dicembre 2014 a venerdì 2 gennaio 2015)
Festeggiamo insieme il Capodanno in una città tra le più affascinanti e suggestive, l'antica Costantinopoli e la capitale dell'Impero d'Oriente, dove Europa e Asia si incontrano. Il viaggio ci porterà alla scoperta dell'antica Cisterna Bizantina, dell'Ippodromo Romano e dei resti del sistema di mura terrestri erette sotto Teodosio II. Ammireremo la Molla Zeyrek Camii, ex monastero dedicato al Cristo Pantocratore voluto nel 1120 dall'imperatrice Irene, la Chiesa di S. Salvatore in Chora, celebre per i mosaici a fondo oro e per gli affreschi parietali, oggi trasformata in museo, il Quartiere di Fener, la Fethiye Camii, antica chiesa dedicata alla gioiosa Madre di Dio del XII secolo e trasformata in moschea, e S. Maria dei Mongoli, unica chiesa di epoca bizantina che ancora osserva il rito greco-ortodosso. Visiteremo il meraviglioso Palazzo Topkapi, la grande residenza dei Sultani per ammirare la ricchissIma collezione di porcellane, armi e gioielli, e il Museo Archeologico, dove sono esposti meravigliosi pezzi storici. Vedremo la suggestiva Moschea del Sultano Ahmet o Moschea Blu con i suoi slanciati sei minareti e la celebre Santa Sofia. Dedicheremo una giornata all'arte moderna e alla parte contemporanea della città: visita al Museo d'Arte Moderna, al grattacielo Sapphire per ammirare il panorama a 360°, Kanyon, ottimo esempio dell'architettura moderna turca, Piazza Taksim e la famosa via pedonale Istikal. Splendida escursione sul Bosforo in battello privato. Guida culturale: Marco Parini

 

 

E nel 2015...

 

Argentina, terra di dinosauri e ghiacciai. Da Buenos Aires alla Terra del Fuoco (da domenica 25 gennaio a giovedì 5 febbraio 2015)

Un viaggio indimenticabile alla scoperta di una terra affascinante, da Buenos Aires, con i suoi splendidi monumenti e i suoi caratteristici quartieri, fino alla Terra del Fuoco, osservando splendidi scenari naturali e una fauna ricchissma: a Puerto Piramides per avvistare le balene e a Punta Delgada gli elefanti marini; il parco zoologico all'aria aperta della Penisola di Valdes, per osservare leoni marini e pinguini; Il Parco nazionale della Terra del Fuoco ad Ushuaia, la città più australe al mondo, una porta aperta verso l'immensa e misteriosa Antartide; El Cafate, deliziosa cittadina pre-cordigliera in Patagonia, terra di selvaggia e incontaminata bellezza; navigazione sul braccio nord del Lago Argentino per osservare da vicino i giacciai Upsala e Spegazzini ed escursione sul Perito Moreno, enorme distesa di giaccio, uno dei pochi ghiacciai al mondo ancora in leggero avanzamento, si ascoltano continuamente forti boati dovuti alle spaccature che avvengono in profondità, ed è usuale osservare direttamente grossi iceberg che si staccano fragorosamente dal suo fronte.  Guida culturale: Salvatore Sutera

 

Nell'aprile 2015 L'Iran.

AllegatoDimensione
IN Giordania.pdf603.76 KB
IN Alto Adige.pdf397.09 KB
IN Berna.pdf456.2 KB
Italia Nostra Milano Viaggi 2014.pdf67.74 KB
IN Atene.pdf241.53 KB
IN Napoli e Palermo.pdf225.24 KB
IN Marsiglia.pdf206.99 KB
IN Bucovina.pdf269.27 KB
IN Chianti.pdf240.45 KB
IN Molise.pdf220.84 KB
IN Lago di Garda.pdf225.06 KB
IN Viaggio Musicale Salisburgo.pdf178.05 KB
IN Lago d'Orta.pdf87.44 KB
IN Scozia.pdf76.09 KB
IN Moldavia.pdf191.95 KB
IN Versilia.pdf233.98 KB
IN Abbazie milanesi.pdf79.53 KB
IN Case Museo.pdf75.75 KB
IN Amburgo.pdf99.64 KB
IN Susa.pdf108.58 KB
IN Cremona.pdf80.21 KB
IN Borgogna.pdf211.39 KB
IN Malta.pdf216.84 KB
IN Argentina.pdf183.9 KB
IN Capodanno a Istanbul.pdf951.45 KB
IN Milano Romana1.pdf281.05 KB
IN Parigi.pdf86.37 KB
IN Verona e il Veronese.pdf161.69 KB
IN Novara.pdf103.98 KB
IN Ca' Granda.pdf75.47 KB
IN Fonderia Battaglia e Villa Simonetta.pdf85.62 KB
Tags


Italia nostra Milano newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!