I viaggi


"Viaggiare vuol dire strofinare il cervello contro quello degli altri", scriveva Michel de Montaigne in "Viaggio in Italia". Siamo negli anni Ottanta del XVI secolo: gli italiani hanno, storicamente, viaggiato meno di inglesi, francesi, tedeschi...tardando a riconoscere nel viaggio un grande motivo di formazione. Per noi, invece, viaggiare rappresenta proprio un momento di formazione, da vivere insieme, e sempre con un particolare atteggiamento: sincronizzando i nostri orologi sul presente e sul passato dei luoghi...Viaggi nel tempo oltre che nello spazio: a riscoprire quelle intense cariche di identità che permangono e che meglio permettono di comprendere anche l'oggi.


 



Italia nostra Milano newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!